sabato 23 luglio 2011

Tracheobronchite infettiva nei cani

3.2.Tracheobronchite infettiva
La tracheobronchite infettiva o anche tosse dei canili è causata primariamente da un’infezione virale seguita
poi da infezioni batteriche secondarie. I germi invadono i tessuti del cavo oronasale causando in genere
tonsilliti, tracheiti e bronchiti di diverso grado.
Sintomi principali di questa malattia sono tosse secca e persistente, specialmente quando si esercita una
leggera pressione sulla laringe e presenza di rigurgito o sputo di catarro che spesso è confuso con vomito.
La mortalità della laringotracheite infettiva è bassa ma la morbidità è molto elevata, una popolazione di cani
che hanno contatto tra di loro si ammala contemporaneamente.
L’infezione avviene per vie aerogena, non esiste quindi la necessità di un contatto diretto tra gli animali.
Spesso questa tosse secca e produttiva è confusa con una tosse allergica (ad esempio trucioli).
In genere vi è una remissione spontanea nel giro di 10-15 giorni nel caso di animali vaccinati in caso di
animali non vaccinati il decorso può essere più lungo e necessitare delle cure particolari (antibiotici ecc.)
Non è raro che un cane affetto da laringotracheite presenti poi una tonsillite o tracheite cronica che
presentano delle difficoltà nella terapia.http://www.difossombrone.it/curadelcane/malattie_cani.pdf

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget