domenica 8 aprile 2012

In Canada ricomincia la caccia alle foche | Fanpage

In Canada ricomincia la caccia alle foche | Fanpage:In Canada ricomincia la caccia alle foche.
Il 22 marzo è ricominciata in Canada la caccia ai cuccioli di foca. La mattanza si chiuderà solo a fine aprile. Il Department of Fisheries and Ocean difende la scelta di mantenere la quota di esemplari cacciabili a 400 mila, come l’anno scorso. Questo nonostante nel 2011 l'80% dei cuccioli fosse morto a seguito dello scioglimento anticipato dei ghiacci provocato dal “global warming” (riscaldamento globale).
La caccia commerciale alle foche in Canada è il più grande massacro di mammiferi marini mai autorizzato nella storia ed è un appuntamento che si rinnova ogni primavera. La stagione della mattanza è aperta dal 15 novembre al 15 maggio, ma si intensifica tra l'inizio di marzo e la fine di maggio perché in questo periodo nascono i cuccioli di foca della Groenlandia, che sono l'obiettivo principale della sanguinosa caccia a causa della morbidezza del manto e della facilità di cattura.
Il Canada è il Paese che maggiormente contribuisce alla strage di foche, infatti, negli ultimi 4 anni, qui sono stati uccisi un milione e mezzo di cuccioli di foca.
La maggioranza della popolazione canadese è contraria alla caccia alle foche, eppure il governo la appoggia, affermando che la maggioranza delle foche viene uccisa in “maniera umanamente accettabile”, cioé nel modo più indolore possibile. In realtà, la morte a cui vanno incontro questi animali è la più violenta e crudele immaginabile: le foche vengono uccise a picconate, con gli “hakapics”, bastoni di legno con un gancio di ferro all'estremità. I cuccioli non sanno ancora nuotare, per cui non hanno possibilità di fuggire davanti ai cacciatori e le loro madri li difendono fino alla morte usando il proprio corpo come scudo.
Nel 2001 un team di veterinari ha esaminato un campione di foche uccise durante la caccia ed ha documentato che il 42% delle foche erano state scuoiate vive, mentre il 40% era stato colpito ripetutamente per poi esser lasciato agonizzare diversi minuti prima di morire.
Le foche vengono uccise per fornire al mercato mondiale una serie di prodotti ricavati da diverse parti dell’animale:
-          La pelle: utilizzata dagli esquimesi per realizzare coperte, tende, stivali, abiti; in Europa è impiegata soprattutto nel settore dell’abbigliamento per la realizzazione di pellicce e altri indumenti (Prada, Dolce e Gabbana, Gucci, Versace commercializzano ancora prodotti in pelle di foca).                                                                                                                                                                                                                                 -          Il grasso: usato soprattutto per lucidare e ammorbidire le calzature in pelle.
-          L’olio: impiegato nel settore alimentare e cosmetico (a dispetto del fatto che questi prodotti derivanti dalle foche contengono PCB, mercurio, arsenico, DDT ed altri inquinanti).                                                                                                                                                                                -          Gli organi genitali: in Asia si utilizzano i peni delle foche per la preparazione di afrodisiaci; è un commercio molto pericoloso perché è celato nel mercato nero.
La caccia alle foche viene giustificata dal governo canadese in quanto:


continua su: http://www.fanpage.it/in-canada-ricomincia-la-caccia-alle-foche/#ixzz1rTMB39oz 
http://www.fanpage.it

'via Blog this'

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget