sabato 24 dicembre 2011

TUMORE NEL CANE E NEL GATTO: combattere l’acidosi dei tessuti per la prevenzione delle malattie degenerative e neoplastiche

TUMORE NEL CANE E NEL GATTO: combattere l’acidosi dei tessuti per la prevenzione delle malattie degenerative e neoplastiche:

TUMORE NEL CANE E NEL GATTO: combattere l’acidosi dei tessuti per la prevenzione delle malattie degenerative e neoplastiche

pubblicata da Uniti contro la multinazionale del CANCRO il giorno sabato 24 dicembre 2011 alle ore 2.11

Due fattori molto importanti per lo sviluppo di un tumore sono l’anaerobiosi (la mancanza di ossigeno) e l’acidosi tessutale ,in queste condizioni si creano le condizione di una crescita non controllata di alcune cellule e la morte di quelle sane.

L’acidosi del sangue inoltre crea una forza elettrostatica intorno alla membrana cellulare che provoca un impilamento del globuli rossi impedendo la circolazione nei capillari e quindi creando un tessuto poco irrorato che impedisce alle cellule immunitarie a intervenire nei confronti delle cellule degenerate.

Questi sono i presupposti per una crescita tumorale.

Per intervenire sull’acidita’ bisogna controllare l’alimentazione e soprattutto dare alimenti cosiddetti vivi ricchi di enzimi e ridurre l’eccesso di acidi che attraverso sostanze inquinanti, farmaci, additivi alimentari, eccesso di alimenti, mancanza di movimento si accumulano nei tessuti e nel sangue.

L’alimentazione del cane e del gatto e’ spesso carente di enzimi ,questi sono presenti negli alimenti non trattati con il calore ,in mancanza di questi enzimi i processi digestivi ed di assimilazione richedono uno stress a carico del pancreas ,fegato ed intestino ,con un eccesso di scorie che impegnano il rene ad eliminare .Con il tempo questi organi si sovraccaricano diventando insufficienti con accumulo di sostanze di scarto e acidi.

In un tessuto leggermente alcalino e ben ossigenato e’ difficile che si impianta un tumore.

'via Blog this'

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget