martedì 29 marzo 2011

CANE CORSO

Image and video hosting by TinyPic
Cane Corso
Atlante delle razze di Cani

Cuccioli di Cane Corso
Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Italia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 2 - cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

Il Cane Corso discende dall’antico “canis pugnax”, il molosso romano. E’ stato utilizzato per la guardia del bestiame e la difesa personale. Veniva inoltre impiegato per la caccia alla grossa selvaggina e in guerra come cane da combattimento. Il suo nome “Corso” deriva dal latino “Cohors” che significa protettore.
Aspetto generale

Il Cane corso è un cane di taglia medio-grande che esprime forza e resistenza.
Carattere

Anche se nel corso dei secoli è stato sempre utilizzato per i più svariati impieghi, il Cane Corso si è sempre distinti da tutte le altre razze, perché possiede la rara caratteristica di essere sia idoneo per la guardia sia per la difesa. I secoli non hanno impedito alla razza di mantenere le sue doti caratteriali. Rimane una razza ardita, di temperamento tenace e rimane anche un eccellente morditore, anche se non attaccherebbe mai senza un motivo valido. E’ una delle migliori razze, insieme al Mastino Napoletano, per proteggere una proprietà.


Altezza:
- maschi da 64 cm a 68 cm
- femmine da 60 cm a 64 cm
Peso:
- maschi da 45 kg a 50 kg
- femmine da 40 kg a 45 kg

Tronco: compatto e molto robusto; deve essere dell’1% più lungo dell’altezza al garrese.
Testa e muso: è brachicefale e deve misurare i 3,6/10 dell’altezza. Il muso deve essere largo e misurare circa i 3,4/10 della lunghezza tot. della testa. Gli assi longitudinali del cranio e del muso sono lievemente convergenti tra loro.
Tartufo: sempre sulla stessa linea della canna nasale, voluminoso e più piatto possibile.
Denti: ben sviluppati e completi nel numero; chiusura leggermente prognata a causa della posizione degli incisivi superiori rispetto a gli incisivi inferiori.
Collo: deve misurare circa i 3,6/10 dell’altezza al garrese.
Pelle: spessa ed aderente al corpo in tutte le sue parti.
Arti: in appiombo sia gli anteriori che i posteriori; forti, robusti e con buona ossatura.
Spalla: deve apparire lunga e obliqua. Misura il 30% dell’altezza al garrese e deve avere un inclinazione rispetto al piano orizzontale di 48-50 gradi.
Muscolatura: potente e lunga, ben sviluppata in tutto il corpo.
Linea superiore: retta con una lieve convessità lombare.
Coda: con inserimento alto e grossa alla radice. Viene amputata all’altezza della 4° vertebra.
Proporzioni: la lunghezza del tronco è dell’11% più lunga dell’altezza al garrese; la lunghezza globale della testa raggiunge i 3,6/10 dell’altezza; l’altezza del torace è 5/10 dell’altezza.
Pelo: corto, aderente, e possibilmente lucido e brillante.
Colori ammessi: nero, tigrato, fulvo e grigio.
Difetti più ricorrenti: enognatismo, divergenza degli assi cranio-facciali, canna nasale montonina, occhi chiaro, altezze fuori standard, ambio, parallelismo accentuato degli assi cranio-facciali, convergenza molto marcata, criptorchidismo, monorchidismo, anurismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it
Immagine Allegata: cane.jpg
cane.jpg
http://creativita.forumfree.it/?t=51369017

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget