venerdì 8 marzo 2013

FINALMENTE LIBERI I BEAGLE POTRANNO VENIRE ADOTTATI


In seguito alla incessante ed intensa azione di lotta per la liberazione degli animali compiuta dal movimento politico Partito Animalista Europeo insieme agli amici delle associazioni Cento per Cento Animalisti, Animalisti italiani, Feder Fida, Roma for animals, Attivisti per i Diritti Animali Pomezia, Istinto Animale e singoli attivisti, il Consiglio d’Amministrazione di RTC (Research Toxicology Centre), su richiesta di Menarini, ha deliberato di rinunciare alla sperimentazione, pur obbligatoria, per la quale sono stati richiesti gli 8 beagle che renderà disponibili per l’ affido a privati. 

La decisione, si legge nel comunicato diffuso per conto di RTC, è stata presa nel tentativo di “stemperare il clima di tensione con le associazioni animaliste che rischia di degenerare andando oltre le minacce e i danneggiamenti di auto dei nostri dipendenti”. 

Il Partito Animalista Europeo sta in queste ore tentando di avere un contatto diretto con i vertici dell'azienda, per conoscere i tempi e le modalità di consegna degli animali. Qualora non venisse rispetto l'impegno assunto, il PAE organizzare immediatamente un nuovo " blitz " , alzando ancora di più i toni.

La Menarini fa sapere nel suo cominicato, che la decisione presa ha anche lo scopo di aprire un dibattito sul destino della Ricerca in Italia. Quello che ad oggi viene obbligatoriamente richiesto da tutte le Autorità Sanitarie del mondo per poter mettere a disposizione dei malati un farmaco innovativo, se non si potrà più fare in Italia, rispettando, come fa RTC, tutte le norme previste, qualcun altro lo farà in altre parti del mondo.

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget