venerdì 6 maggio 2011

ACCOPPIAMENTO CANI PASSO PASSO

L'ACCOPPIAMENTO
Le cagne in genere vanno in calore ogni 6 mesi per un periodo di circa 21 giorni.
Dopo un periodo iniziale di circa una settimana in cui i segni del calore sono poco visibili la cagna inizia ad avere delle perdite di sangue.
In questo periodo non è necessario separare i maschi dalle cagne dal momento che la cagna non è ancora pronta per essere coperta ed evita i contatti con il maschio.
Il periodo più favorevole per accoppiare la cagna è intorno al 10 giorno dall'inizio del calore.
Tuttavia questi valori sono indicativi. Può capitare alcune che cagne abbiano calori brevissimi di pochi giorni come pure che il calore sia più lungo del solito
Spesso si sbaglia il conteggio dei giorni poiché i cani sentono prima l'arrivo del calore e si prova ad effettuare delle monte troppo presto.
La migliore cosa da fare è quella di accoppiare la cagna circa nove giorni dopo l'inizio delle perdite o comunque quando le perdite sanguigne iniziano a diminuire.
Un "trucchetto" utile è quello di grattare la groppa della cagna; se la cagna sposterà la coda di lato vorrà dire che è pronta per accoppiarsi
Se non si vuole far coprire la cagna occorrerà separarla due o tre giorni dopo l'inizio delle perdite e tenerla separata per una decina di giorni o anche meno.
In genere quando la cagna non è più pronta ad un accoppiamento manifesta una certa aggressività nei confronti del maschio; è il segnale che il calore è ormai finito.
Una cagna Abruzzese in condizioni normali (naturali) alleva in media massimo 4/6 cuccioli anche se alla nascita ne nascono di più.
La mortalità dei cuccioli è alta nei primi giorni e bassa dopo una settimana di vita.
Le cagne in genere iniziano il loro ciclo riproduttivo a 2 anni e, a differenza di altre razze, non hanno molte cucciolate nell'arco della loro vita. 
La loro fase riproduttiva dura in media 5 anni. Negli anni successivi pur continuando ad andare in calore le loro cucciolate saranno molto povere con massimo 2/3 cuccioli.
Naturalmente tale osservazioni sono su cani allevati all'aperto e in condizioni naturali come può essere un cane di un pastore.
Cagne tenute in appositi spazi e con cure appropriate possono allevare anche tutti i cuccioli nati sebbene questo possa portare poi ad avere problemi futuri nella selezione non essendoci stata quella naturale selezione che tende a mantenere forte e sano il patrimonio genetico della razza.
http://www.abruzzese.org/accoppia.htm

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget