lunedì 4 aprile 2011

Dilatazione-Torsione Gastrica (GDV) - Salute

Dilatazione-Torsione Gastrica (GDV) - Salute: "La sindrome dilatazione-torsione gastrica è una patologia che colpisce prevalentemente cani di taglia medio-grande e gigante, è rara nei cani di piccola taglia ed eccezionale nei gatti.
È attualmente in corso un'indagine proposta dalla Fondazione Salute Ambiente (FSA) con la collaborazione dei medici veterinari avente lo scopo di analizzare tutti i casi di sindromi avvenute per valutare quali siano i fattori scatenanti più importanti e cercare di abbassare sempre più la mortalità che è attualmente del 15-30%.

Quali sono allora gli accorgimenti più importanti da rispettare?"1) Sicuramente dare da mangiare ai nostri amici a quattro zampe almeno due volte al giorno: l'unico pasto giornaliero infatti causerebbe un digiuno troppo prolungato con insorgenza di eccessiva fame, ingordigia con conseguente deglutizione di aria tra un boccone e l'altro.


2) Evitare l'attività fisica subito prima e tanto meno subito dopo il consumo del cibo.

3) Ritardare il pasto se precedentemente è accaduto un fatto stressante per il cane (giro in macchina se inusuale, litigio con altro cane, spari ecc.).

4) Rispettare gli stessi intervalli temporali tra un pasto e l'altro e le stesse dosi di cibo.

5) Non somministrare grosse quantità di acqua di abbeverata in una sola volta.

I sintomi – Negli stadi acuti e gravi il nostro amico ha consumato il suo pasto da pochi minuti o da qualche ora e cerca ripetutamente di vomitare, ma non ci riesce, ha l'addome rigonfio, cammina a fatica; nelle fasi iniziali invece può avere atteggiamenti inconsueti, è irrequieto, si nasconde, si lamenta.

Cosa accade? – Per uno o più fattori sopradescritti, lo stomaco si dilata, subisce una torsione su se stesso (per questo motivo non riesce a vomitare), potendo trascinare con sé anche la milza; il cane avverte dolore addominale, è in stato di shock, necessita urgentemente dell'intervento di un medico veterinario.

tratto da http://www.albanesi.it/Veter/present.htm


Le fasi della torsione dello stomaco

l'osservazione del comportamento e dei sintomi sul cane sono il passo iniziale in questo processo.

A) sguardo e colore delle gengive

B) misurazione del battito cardiaco

C) palpazione dell'addome per valutare il grado di dilatazione

Sarebbe meglio esercitarsi in anticipo, su di un cane sano, per tenere a mente come è normalmente, per esempio, il colore delle gengive del nostro cane.

D) Se le gengive sono di tonalità rossa e premendo le stesse col dito e poi rilasciando le gengive ritornano immediatamente del loro colore, il cane può essere normale o può essere soltanto nella fase di dilatazione ma non già di torsione.

E) Se le gengive sono di color rosso-cupo, grigie, blu, e premendo col dito le stesse e poi rilasciando ritornano del loro colore lentamente oppure per niente, forse siamo di fronte ad una situazione estrema.

SINTOMI NELLA FASE N° 1:

1) il cane e' agitato e deambula, il cane ansima e produce molta saliva.

2) Tentativi improduttivi di vomitare (ogni 10-20 minuti).

3) L'addome esibisce la pienezza e cominciare ad ingrandirsi. AZIONI: avvertire telefonicamente il veterinario di preparare tutta l'attrezzatura chirurgica in caso si trattasse di torsione. Trasportare immediatamente il cane dal veterinario.

SINTOMI DI FASE N° 2:

1) Il cane e' molto agitato, geme, ansima continuamente, produce molta saliva.

2) Tentativi improduttivi di vomitare (ogni 2-3 minuti).

3) Gengive rosso scuro.

4) Alto BPM di frequenza cardiaca (80 - 100).

5) L'addome è ingrandito, emette il suono vuoto una volta battuto (segno di presenza di molto gas al suo interno). AZIONI: trasportare immediatamente il cane dal veterinario.

SINTOMI DI FASE N° 3:

1) Le gengive sono di colore bianco/azzurro.

2) Il cane e' incapace di levarsi in piedi.

3) L'addome è molto ingrandito.

4) Frequenza cardiaca estremamente alta (100 impulsi deboli di BPM). AZIONI: La morte è imminente!

Nessun commento:

eb

Si è verificato un errore nel gadget